PRODUZIONE EVENTI

Abruzzo Wine and Culture

L’ Abruzzo Wine and Culture “Abwine” è un nuovo evento enogastronomico, giunto alla terza edizione, nato in occasione delle celebrazioni per il 50° anno della DOC Montepulciano d’Abruzzo.

 

Un progetto ideato e promosso da Meta produzioni in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier sez. Abruzzo e dalla delegazione Ais. di Sulmona, coordinato dalla Somm. professionista Elisa Colella e diretto artisticamente dal M° Patrizio Maria D’Artista.

 

L’obiettivo di Abwine è quello di promuovere la produzione vitivinicola abruzzese tessendo un affascinante legame con arte e cultura.

Importanti e prestigiose cantine e piccoli produttori saranno i protagonisti di un evento pensato come veicolo di promozione del territorio e delle sue specificità, attraverso degustazioni guidate, convegni, conferenze e approfondimenti sulla tematica della produzione e della cultura del mondo del vino, un’occasione di rilievo pensata per far conoscere le loro produzioni a un pubblico di operatori del settore, giornalisti enogastronomici, appassionati e turisti in visita alla città di Sulmona. 

 

Protagonista assoluto dell’evento è il vino, da far conoscere attraverso laboratori, conferenze tematiche e degustazioni condotte da autorevoli esperti del settore.

Abwine è un ricco contenitore culturale, uno spazio evocativo e stimolante, l'occasione di poter vivere appuntamenti letterari, mostre di pittura, momenti musicali, spettacoli e performance artistiche emozionanti in un percorso unico alla riscoperta della bellezza dei sensi, nel cuore della città storica di Sulmona, città d’arte per eccellenza.

Il matrimonio di Jacovella

Contessa di Celano

La rappresentazione, in costume d’epoca coordinata è diretta artisticamente dal M° Patrizio Maria D’Artista, per la regia del M° Pasquale Di Giannantonio con la preziosa collaborazione della costumista esperta in abiti storici Sig.ra Stefania Bonitatibus. 

 

Questo evento intende rievocare il convivio rinascimentale organizzato in occasione del matrimonio avvenuto nel 1439 fra la giovanissima Jacovella da Celano (21 anni), Contessa di Celano della Casata dei Conti dei Marsi, e Jacopo Caldora, (quasi settantenne), Duca di Bari, Condottiero, Capitano di Ventura, Gran Connestabile del Regno di Napoli, scelto perché capace di offrire protezione a lei ed alla contea, a causa delle spinte espansionistiche dei Colonna.

A questa ricostruzione storica è stato aggiunto un dettaglio, romanzato per l’occasione. Fra gli ospiti che parteciparono al matrimonio ed al sontuoso banchetto, vi è anche il nipote di Caldora, figlio di sua sorella, tale Leonello Accrocciamuro, Condottiero italiano di bell’aspetto e di arguta intelligenza, che rimase fortemente colpito dalla grazia e dall’eleganza di Jacovella.

La storia, comunque, riporta che dopo tre mesi circa dalle nozze, Jacopo Caldora morì di morte naturale e Iacovella fra il 1440-1443 sposò Leonello, che diventò così Conte di Celano e dal quale ebbe tre figli Ruggero, Pietro ed Isabella.

 

"Un occasione unica per far rivivere, all’interno del Castello di Celano, una storia di amore e passione che ha segnato per sempre la vita ed il futuro della contea. Per una notte si farà un salto a ritroso nel tempo immergendosi in un’atmosfera magica fra profumi di spezie e musica antica."