PRODUZIONI TEATRALI

Ovidio Metamorfosi, il Viaggio

Regia di Raffaele Latagliata. 2018

La rappresentazione, prodotta da Meta, Ars creazione e spettacolo e Teatro e società, è nata in occasione del ricorrere del Bimillenario Ovidiano.

 

Lo spettacolo ha debuttato il 10 Marzo 2018, in prima nazionale al "Teatro Maria Caniglia" di Sulmona, patria dello stesso poeta Ovidio ed ha raccolto un grande successo di pubblico e critica in tutte le sale che l'hanno vista in scena. Ha ricevuto, inoltre, ll patrocino dell’Università la Sapienza di Roma con il progetto “Theatron teatro antico alla Sapienza”. 

 

"Ovidio Metamorfosi, il Viaggio" nasce da una rielaborazione di alcune parti dell’opera Metamorfosi, ritradotte e adattate per narrare la storia di un viaggio compiuto alla fine dell'800 da un gruppo di giovani in cerca di una trasformazione radicale della loro vita. La destinazione è il Nuovo Mondo alla ricerca di quel rinnovamento tanto desiderato.

 

Ecco allora alcune delle figure mitologiche più affascinanti come Narciso, Eco, Fetonte e Alcione tornare a rivivere sotto forma prima di aneddoto semplicemente raccontato e poi direttamente vissuto dai viaggiatori stessi, tracciando così un legame inscindibile tra presente e passato.

 

Con  Adriano Evangelisti, Agnese Fallongo, Domenico Macrì, Davide Paciolla, Alessandra Barbonetti, Valeria Perdonò

Drammaturgia: P. Di Giannantonio, S.Di Sciullo

Aiuto regia: Ramona Genna

Costumi: Stefania Bonitatibus

Scenografie: Attilio Cianfrocca

Disegno luci: Luigi Fracassi

Musiche originali: Patrizio Maria D’Artista

Adattamento e Regia: Raffaele Latagliata

TEATRO MARIA CANIGLIA

Teatro Maria Caniglia

Teatro di Produzione 2021

È stata affidata in via sperimentale all’Associazione Culturale Meta la programmazione e la gestione della stagione di prosa del Teatro Comunale “Maria Caniglia” di Sulmona.

 

L’associazione si occuperà inoltre della programmazione della stagione di teatro ragazzi, della produzione di nuovi spettacoli originali e di proiettare il teatro verso una nuova fase, quella nella quale verrà restituito al prezioso gioiello sulmonese il suo ruolo chiave nella produzione culturale della città. L’incarico avrà decorrenza a partire dal 1 Gennaio  per tutto il 2021.

Lo spessore della programmazione proposta, è caratterizzato dall'idea di avviare un percorso che porti a trasformare nel tempo il Teatro “Maria Caniglia”, da teatro di ospitalità a teatro di produzione  sotto la guida di una direzione artistica, individuata nella figura del giovane compositore sulmonese, in grado di mettere in rete e sostenere direttamente oltre alle imprese teatrali di rilievo nazionale, anche realtà professionali, scuole di teatro, compagnie e associazioni che operano nel territorio, favorendo la produzione di spettacoli e contenuti che potranno rappresentare la Città di Sulmona anche in altri territori.

 

La spinta al rilancio nasce dal desiderio di professionisti del settore dello spettacolo, sulmonesi di provenienza, impegnati nazionalmente e internazionalmente nell’ambito di progetti culturali, di favorire un nuovo modo di pensare il teatro comunale, un teatro con e per la propria comunità, in grado di produrre capitale sociale nella Città di Sulmona, un sistema aperto in relazione con l’Italia e l’Europa.

La direzione artistica del progetto è affidata al M° Patrizio Maria D'Artista, presidente dell'associazione Meta.

Teatro Maria Caniglia.jpg